tvlgroup.it utilizza cookie per gestire, migliorare e personalizzare la vostra esperienza di navigazione del sito. Per maggiori informazioni su come utilizziamo i cookie e su come rimuoverli, consulti la nostra politica sui cookie.
Chiudendo questa notifica o continuando a navigare il sito acconsente all'utilizzo dei cookie.

Impianti schiuma



Gli impianti di spegnimento a schiuma trovano vastissime applicazioni in ambienti a rischio rilevante. La schiuma, al pari dell’acqua, è uno degli estinguenti più utilizzati in installazioni industriali ed in particolare per l’estinzione di incendi derivanti da idrocarburi.

TVL Group provvede alla progettazione, all'installazione, all'avviamento e al relativo collaudo di sistemi di estinzione a schiuma, dagli organi di intercettazione a quelli di erogazione, per poi curarne inoltre la futura manutenzione. I sistemi a schiuma consentono un efficace contenimento dell’incendio, la salvaguardia del fabbricato.

Nel caso particolare di incendi da combustibili liquidi la sola azione dell’acqua risulta inappropriata in quanto da sola produrrebbe una diradazione delle fiamme e l’estensione della stesse a causa del trasporto del combustibile per galleggiamento sull’acqua; la soluzione a questo inconveniente è ottenuta tramite l’impiego di una miscela di acqua e schiumogeno concentrato capace di generare, tramite appositi erogatori una schiuma in grado di galleggiare sulla superficie del combustibile liquido e di estinguere l’incendio per raffreddamento e soffocamento.

Principio di funzionamento

Il sistema a schiuma antincendio basa il suo principio di funzionamento sulla capacità dello schiumogeno di separare i vari elementi della combustione, utilizzando la propria capacità di espansione per saturare il volume nel quale viene scaricato, agendo come una vera e propria coltre di separazione, portando al controllo dell'incendio, evitando l'eventuale propagazione dello stesso.


TVL Group consiglia l’installazione di impianti di spegnimento a schiuma, associando la tipologia di schiuma all’ambiente in cui viene realizzato l’impianto. 
In funzione del rapporto di espansione (litri di schiuma che si ottengono da ogni litro di miscela acqua schiuma) le schiume si suddividono in:

Schiuma Bassa espansione - R. da 5 a 20

Installazioni in generale (depositi, magazzini, zone di processo, pensiline di carico, depositi di combustibili, etc.)


Schiuma Media espansione - R. da 20 a 200

Installazioni in generale (depositi, magazzini, zone di processo, pensiline di carico, depositi di combustibili, etc.)

Schiuma Alta espansione - R. da 200 a 1000

Controllo evaporazione incendi dovuti a spandimenti di GPL e GNLprotezione volumetrica di magazzini di grosse dimensioni

Sul mercato sono disponibili vari tipi schiumogeno, in funzione delle applicazioni, del tipo d’incendio e del tipo di combustibile da: proteinico, fluoroproteinico, sintetico, filmante, polivalente. Le concentrazioni di agente schiumogeno variano generalmente fra il 3% e 6%. La schiuma può essere impiegata sia in impianti fissi che mobili i quali sono dimensionati e strutturati secondo le indicazioni fornite dalle norme tecniche di riferimento. I principali ambienti di applicazione riguardano la protezione di serbatoi per carburanti liquidi, aree di lavorazione e trasporto dei carburanti liquidi, industrie petrolchimiche in generale.

I componenti principali di un impianto a schiuma sono rappresentati da:

Sistemi di alimentazione ad acqua

Rappresentata da riserva idrica antincendio, stazione di pompaggio e rete di distribuzione acqua antincendio.

Sistemi di stoccaggio schiumogeno

Generalmente rappresentati da recipienti chiusi in grado di ridurre il contatto, l’ossidazione dell’aria ed il conseguente degrado. Sono quindi adatti serbatoi atmosferici cilindrici atmosferici dotati di duomo di riempimento, dimensionati per una durata di intervento di 30 min ÷ 1 ora.

Sistemi di miscelazione

Sistemi ad hoc che proporzionano lo schiumogeno esclusivamente per effetto venturi (depressione)Sistemi che proporzionano lo schiumogeno, reso disponibile ad una pressione superiore a quella dell’acqua, per mezzo di una valvola dosatrice (a pressione),Sistemi che operando su principi operativi diversificati, proporzionano lo schiumogeno elevandone automaticamente la pressione ad un valore superiore a quello dell’acqua (Autoproporzionatori).

Sistemi di erogazione

I sistemi di erogazione costituiscono la parte terminale degli impianti, sono generalemente costituiti da: lance, versatori, monitori, ugelli a per bassa e media espansione camere schiuma. Il tipo di erogatore è in funzione del tipo di impianto.

Tutti gli elementi degli impianti realizzati da TVL Group sono marchiati CE e certificati. Gli standard di produzione di ogni componente rispettano i più rigidi requisiti di qualità e sicurezza e sono conformi alle normative vigenti.